sabato 19 agosto 2017

Decors for Dungeons

Dopo tanto tempo, ecco un piccolo contenuto di forse nessun rilievo per la DM Guild.

Decors for Dungeons, disponibile sotto la formula "pay what you want" (traduzione: se siete gentili lasciatemi qualcosa, ma ve lo cedo aggratis perché ho il cuore più grande dell'abisso di vuoto nel mio miserrimo portafogli), è una raccolta di vari tipi di elementi d'arredamento e di architettura che potete inserire in un qualsiasi dungeon per renderlo un posto più interessante.



Niente di troppo pretenzioso, ma qualcosa che spero possa risultare gradito e simpatico.

Vi lascio, come sempre, il LINK al prodotto in vendita sulla gilda.



giovedì 3 agosto 2017

Il "tough boy", balrog Assetato di Sangue di Khorne dipinto e pronto all'uso (Bloodthirster of Khorne)

Eccoci, in "appena" tre anni: pezzo finito di dipingere e pronto per essere giocato senza vergogna. Dico "appena" perché ero convinto di averci messo molto più tempo, ma la cronologia non mente.

Per tanti, troppi mesi la miniatura è rimasta primerata, col solo fondo rosso, in attesa di essere terminata. Poi, finalmente, mi sono deciso e mi sono dato da fare, non prima di aver dato un'ultima sistemata all'ascia che era davvero troppo anonima.

E così finalmente è pronto il mio though boy di Khorne.





Eccolo che si avanza, su una basetta nuova, verso un gioco attuale con tre tipi di assetato di sangue dei quali lui può benissimo esserne due.


Disclaimer: se stai vedendo questa scena stai per essere khornizzato.



Frusta di rozza perfidia.


Ascia finemente demoniaca e incrostata di sangue e interiora.



Così come l'ala, eh!


Il "lato though boy" con il guanto, le bende attorno al braccio e, infine, le cicatrici di cui solo tre visibili.


Le fiamme, in origine, erano pensate per essere rosse. Ma questo blu fa un contrasto molto migliore, ci sta tanto e ci sta tutto. Prego notare il bracciale, uno scudo del Caos aggiunto come ultima scelta.



L'apertura alare è semplicemente enorme, non riuscivo a farlo stare in bacheca. La basetta è volutamente semplice, ma d'effetto - effetto SANGUE.


Simbolo di Khorne su un'ala...


... e cicatrici sull'altra.


Forse dovrò ritoccare un occhio. Forse. So che non lo farò mai. :/


"Teschi per il trono di teschi! Comprate qui i vostri teschi per il trono di teschi!"

venerdì 28 luglio 2017

Due anni dopo

Sono passati, mese più o mese meno, due anni da che ho interrotto la mia ultima relazione con una ragazza. Una relazione che a lungo avevo cercato, un prendi-molla di frequentazioni da innamorato con una friendzonatrice (perché la friendzone esiste eccome, quando lei non vuole una storia d'amore ma pretende che tu usi nei suoi riguardi tutte le attenzioni dell'innamorato) non disinteressata, un abbandonarsi e poi risentirsi che alla fine era diventato davvero una storia seria, ufficiale, e dannatamente tossica.
Una storia da cui per fortuna sono riuscito a svicolarmi in tempo, ma non senza danni. Anche a colpo d'occhio, eh: tanto è stato lo stress, che a seguito di quella scelta sofferta ma chirurgicamente necessaria ho messo su, nel giro di qualche mese, dieci chili che non riesco più ad abbandonare.

Una storia che mi ha fatto male, che mi ha lasciato più fragile di prima, ma che sarebbe stata foriera di conseguenze peggiori se avessi continuato a frequentare una ragazza incapace di assumere un punto di vista diverso dal proprio, che pretendeva per sé diritti non riconosciuti al partner.

La storia si è conclusa, ma nel cassetto delle memorie sepolte rimangono diversi ricordi. E, a due anni di distanza, nel cortile della casa al mare stanno rifiorendo le calle che lei aveva regalato ai miei. Una breve memoria che rimane ancora, meritevole di un attimo e nulla più, ma una memoria eternata dai cui effetti nocivi è duro liberarsi. Un haiku sofferto, che si trascina come gli strascichi di una parola sdrucciola.

Ma durarono
Più di te, nel giardino,
Le tue calle.


I fiori si rinnovano di anno in anno, gli amori no.
E, qualche volta, è un bene.